Pubblicità sul gioco d’azzardo: lo scontro continua!

francesca

Il Decreto Dignità ha tentato di tagliere drasticamente la pubblicità relativa al gaming online ma il Parlamento Europeo con una recente direttiva viene incontro alle case da gioco online.

Uno dei temi più caldi dalla nascita del nuovo Governo nazionale, con Giuseppe Conte nel ruolo di presidente del Consiglio coadiuvato dalla presenza di Luigi Di Maio e Matteo Salvini, è senza dubbio quello relativo al passaggio del Decreto Dignità in cui si prova a dare un taglio drastico alle varie forme di pubblicità e di informazione sul gaming online, con i casino e le altre piattaforme che ne escono decisamente penalizzati.

Abbiamo già trattato il tema diffusamente, parlando della situazione europea in tema di divieti.

A tentare di giungere in soccorso delle stesse case da gioco online, e di ridurre in maniera netta gli effetti di questo Decreto, ci sta pensando il Parlamento Europeo. In una recente direttiva, la numero 1808 di quest’anno, arrivano infatti delle informazioni e delle sentenze che potrebbero mutare in maniera netta – seppur in maniera parziale – il rapporto tra le piattaforme di gaming online e i vari mezzi di comunicazione.

Il testo del Parlamento Europeo

E allora ecco la prima parte del testo della Direttiva 2018/1808 del Parlamento Europeo e del Consiglio, redatta in data 14 novembre 2018: “Le misure adottate da uno Stato membro per attuare il proprio regime nazionale in materia di tutela dei consumatori, anche per quanto concerne la pubblicità del gioco d’azzardo, dovrebbero essere giustificate, proporzionate all’obiettivo perseguito e necessarie ai sensi della giurisprudenza della Corte”.

Questa direttiva reca dunque una modifica a una precedente direttiva, la 2010/13 dell’Unione Europea. In essa si parla di coordinamento di alcune disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti la fornitura di servizi di media audiovisivi, in considerazione dell’evoluzione delle realtà del mercato. Dunque, per un’evoluzione dei media ci si aspetta un cambiamento del loro punto di vista.

Sempre sulla nuova direttiva si legge che “è possibile limitare la libera prestazione dei servizi sancita dal trattato per motivi imperativi di interesse pubblico generale, ad esempio il conseguimento di un elevato livello di tutela dei consumatori, a condizione che le limitazioni in questione siano giustificate, proporzionate e necessarie”. Per questo motivo, uno Stato membro può adottare alcuni provvedimenti, ma sempre nel rispetto di questa direttiva. E in un certo senso, il Decreto Dignità sembra uscire da questo “schema”.

La posizione dell’Italia

Ecco dunque che, con questo nuovo provvedimento preso direttamente dall’Unione Europea, potrebbe essere necessario da parte del Governo italiano rendere meno aspre le norme relative alla pubblicità del gaming online su internet e nei media audiotelevisivi, previste dal Decreto Dignità. Fermo restando che “è importante tutelare efficacemente i minori dall’esposizione a comunicazioni commerciali audiovisive connesse alla promozione del gioco d’azzardo”, come si legge nella direttiva.

Da ricordare che la maggior parte dei casino online si erge a baluardo del consumatore finale e che proprio l’online non alimenta il gioco problematico. Infatti i migliori casino live certificati aams operano solo online, come William Hill o StarCasino.

Visita la piattaforma William Hill

Il tutto comunque legato al fatto che a livello nazionale e comunitario, sono già previsti alcuni regimi di autoregolamentazione o di coregolamentazione in modo da poter diffondere il gioco d’azzardo responsabile. Una serie di disclaimer che devono essere diffusi sia dagli stessi mezzi di comunicazione audiovisivi che dalle stelle case da gioco online, anche nel bel mezzo degli spot che girano in rotazione su radio e TV.

In ogni caso, in situazioni come questa l’unica cosa da fare è attendere. Appare evidente che un provvedimento come il Decreto Dignità sia penalizzante per le case da gioco regolari, ma è anche vero che ci si può solo rimettere al volere di chi sta al potere.

ricevi email bonus casino
iscrizione email bonus casino
Ricevi +70€ +150 Giri Senza Deposito!
Iscriviti Ora
In tutte le email trovi un link per annullare l'iscrizione
Leggi la nostra Privacy e Cookie Policy

Grazie!
Non dimenticare di controllare la mail per confermare la tua iscrizione e ricevere il bonus!