1. Home
  2. »
  3. News
  4. »
  5. Spagna: il governo limita il gioco d’azzardo

Spagna: il governo limita il gioco d’azzardo

Francesca
Esperta in Comunicazione Web
Limite pubblicitá gioco azzardo Spagna

Il gioco d’azzardo online è stato regolamentato nel territorio spagnolo nel 2011, mentre la transizione da offline a online continua a guidare la crescita. Nel 2019 i ricavi lordi totali derivanti dal gioco d’azzardo sono stati pari a 10 miliardi di € – questo segna il picco più alto di crescita di un mercato in continua evoluzione. 

All’alba del 2020 e delle nuove elezioni avvenute in Spagna, il nuovo governo spagnolo della coalizione, guidato da Pedro Sánchez, ha affermato che porterà le norme pubblicitarie sul gioco d’azzardo in linea con quelle imposte all’industria del tabacco.

Infatti, esattamente come avvenuto ormai da quasi un anno in Italia, i vecchi cugini spagnoli hanno iniziato ad ispirarsi al nostro modello, adottando misure restrittive in termini di pubblicità sul gioco d’azzardo e sugli orari di aperture delle sale da gioco.

Il gioco d’azzardo in Spagna

Secondo alcune analisi risulterebbe chiaro che la penisola iberica sia la seconda “piazza” europea del gioco d’azzardo dopo la Gran Bretagna. I dati hanno analizzato un aumento del mercato del 29,98% rispetto agli anni precedenti, numeri che hanno senza dubbio attirato l’attenzione dei governi.

Il gioco d’azzardo è un “problema di salute pubblica e la pubblicità avrà bisogno di regolamentazione perchè in questo momento, è praticamente la legge della giungla”, ha detto il ministro spagnolo dei consumatori Alberto Garzòn.

In un momento in cui l’Europa, almeno percettibilmente inizia a chiudere le sue porte rendendo più difficile alle società di operare, la Spagna si distingue come una giurisdizione che ha reso più semplice per gli operatori l’espansione delle transazioni. Diventa così ovvia la decisione di ridurre la tassazione sul gioco d’azzardo al 20% delle entrate lorde del gioco d’azzardo.

La nuova disciplina

Il mercato del gioco d’azzardo online in Spagna è stato aperto ufficialmente nel 2011 e il regolatore, la Dirección General de Ordenación del Juego (DGOJ), ha concesso diverse nuove licenze dopo la chiusura della terza gara pubblica per le licenze di gioco d’azzardo online nel 2018.

L’entrata di nuove licenza ha segnato il caos del mercato spagnolo portando a delle misure restrittive, queste prevedono:

  • un regolamento sulla pubblicità del gioco terrestre e online
  • misure che richiederebbero ai negozi di scommesse di coprire porte e finestre al fine di renderle opache, restrizioni su insegne e illuminazione esterne, nonché l’obbligo di portare avvisi aggressivi all’ingresso, “simili per contenuto e dimensioni a quelli del tabacco “
  • impedire l’apertura degli istituti di scommesse prima delle 22:00 e porre limiti alla loro vicinanza alle scuole.
  • aumentare la consapevolezza dei giocatori, nonché a prevenire, individuare tempestivamente e mitigare il gioco d’azzardo problematico

La risposta del mercato

Questo sarà un duro colpo per gli operatori che lavorano nel mercato spagnolo e che hanno visto una crescita esponenziale dei loro profitti, in particolare questi sono i numeri che segnano la grande crescita:

  • scommesse sportive +52,57%
  • bingo +1,66%
  • casinò +34,71%
  • concorsi +0,38%
  • poker +10,68%

Tanti grandi operatori come LeoVegas, Gig, 888, Merkur e Bingosoft vedranno le cose cambiare nel corso dei prossimi mesi, ma se da un lato questa riforma risulta essere una privazione, questo provvedimento resta a tutela dei giocatori che si trovano in condizioni di bisogno.

ricevi email bonus casino
iscrizione email bonus casino
Registrati per ricevere informazioni interessanti
Iscriviti Ora
In tutte le email trovi un link per annullare l'iscrizione
Leggi la nostra Privacy e Cookie Policy

Grazie!
Non dimenticare di controllare la mail per confermare la tua iscrizione e ricevere il bonus!